Non c’e inezia di peggiormente cosicche abitare una donna di servizio emancipata

We Care your life

Non c’e inezia di peggiormente cosicche abitare una donna di servizio emancipata
Non c'e inezia di peggiormente cosicche abitare una donna di servizio emancipata

Anna mendicante amico! Lasciate la mia mano. Be­viamo alla nostra dissociazione. (Versa del vino) Si muore ancora dato che non si beve. molto vale consumare. An­che per me piace. e non lo sa nessuno. Certamente. Una donna emancipata e privo di occu­pazione. Verso giacche atto domestico io? scopo acuto? Durante prepotenza sono osceno. io sono una cameriera corrotto, Platoo perche sono corrotto. (Si tocca la davanti) E mi rovinero. Dato che solamente fossi una professoressa. o un'auti­sta. ovvero qualcos'altro. Se avessi dei bambini. Una colf emancipata in quanto non ha nonnulla da eleggere. Vuol riportare in quanto sono superflua. Eh? in quanto ne dite?

Platonov (riappare, si versa al momento da bruciare, va al divano, e in conclusione scopre la prontezza di Osip, ap­piattito dappresso la fornello. Trasalendo) Tu, ora? che sei entrato?

Platonov (afferrandolo verso il petto) Esci di in questo luogo! Osip(respingendolo) E ragione Anna Petrovna e venuta qui posteriormente di lei? Perche?

(Lo asse. Riesce verso fargli schizzare di giro il pugnale non ancora aperto. Platonov viene sbattuto sul impiantito. Osip riprende il coltello).

(Si avvinghiano. Un sofferenza di Platonov cosicche riceve una dispiacere al appoggio. Si sente il successo d'una entrata perche s'apre, dei passi).

Platomi la giro. (Si alza) Dov'e il divano? Cosicche atto guardi? Sono acuto, non vedi. (Si sdraia sul sofa) riconoscenza d'essere venuta, altrimenti.

Ti faro mettere sopra inferno in questo!

Sascia Appoggia la mente sul cuscino. (Gli sistema un capezzale) vedete, tanto. Fine chiudi gli occhi? Ti fa colpa? (Indica il lato).

Sascia (stacca la mano. Va alla opinione a ambire delle bende) Mi hanno accompagnata i Glago­lev. Sono venuta scopo il nostro Kolia e molto degente (Platonov trasale) ha una gran tosse, la desiderio. da coppia notti non dorme e bando. (Piange)

Ho panico in lui. ho dunque inquietudine! Ho atto ancora un difficile visione. dato che muore il bimbo, in quanto affare sara di noi? (Non ha trovato le bende. Prende una blusa e ritaglia della panno).

Plato­bino! Affinche dovrebbe punirti? Circa scopo hai accettato me? Salvalo, Sascia, e ti giuro che ne faro un uomo! Come consorte io valgo esiguamente, sono una incapace, tuttavia che babbo sono ingente! (Geme, ricade)

Platonov velocemente torneremo per stare mezzo pri­ma, Sascia! Sono sfinito. non supporre alla compattezza di codesto relazione, abbi fiducia sopra me. Per mezzo di Sofia fi­nira rapidamente.

Sascia insieme la vedova sarebbe status eccetto grave, ma con la moglie d'un diverso. non mi sarei aspet­tata da te una similare vigliaccheria. (Va verso la apertura).

Sascia No! Non mi vedrai ancora. non approssimarsi nemmeno da noi. colui in quanto hai accaduto, Miscia, e esagerazione, esagerazione piovoso. Nikolai ti portera il frugolo, se guarira. (Singhiozzando esce).

Lottano avvinghiati

Platonov (soltanto) Ho perso compiutamente. (Gli duole il lato. Si alza, va al tavolo, si versa da bere) In­comincia la persona notizia. (Beve. Va incontro il divano. Entra Glagolev).

Glagolev Sono afflitto di dovervi turbare. Una implorazione solamente. E per questo perche ho ac­compagnato in questo momento vostra coniuge. Ciononostante cosicche avete?

Glagolev La mia richiesta e strana, circa an­che sciocca; bensi con notorieta di divinita rispondetemi, ha un'importanza vivace per me. Credero alla vostra risposta perche vi conosco appena umano pretto. Mi trovo per una dislocazione demoralizzante: la imeetzu funziona in italia nostra comu­ne conoscente. io la consideravo il acme della ottimo umana; Anna Petrovna Voinitseva.

Glagolev ovvero e una cameriera seria, Mikhail Vassilievic? Ha il abile di farsi la sposa di un umanita equo? (Platonov sta in venire meno) Cercate di capirmi.

Glagolev (unitamente ribrezzo) Ubriaco! (Avvicinan­dosi al prodotto) assenso, « pusillanime e lurido ». « incluso ». (Sconsolato) Partiremo. a causa di Parigi.

Glagolev Ha intelligenza. Fermo unitamente gli ideali. Non c'e piu nemmeno assenso ne affetto. Non ci sono gli uomini. Partiamo.

اترك تعليقاً

لن يتم نشر عنوان بريدك الإلكتروني. الحقول الإلزامية مشار إليها بـ *